PompeiiinPictures

Pompeii Street View. Vicolo dei Balconi. Formerly an unknown vicolo between V.2 and V.3.

Excavated 2018.

 

The discovery of 4-5 houses with balconies intact on the V.3 side of the vicolo has given it the name Vicolo dei Balconi.

We have reconstructed this page from press material and photos produced by the Parco Archeologico di Pompei.

Our grateful thanks to the Parco Archeologico di Pompei for giving us permission to use their press releases and photos.

 

La scoperta di 4-5 case con balconi intatti sul lato V.3 del vicolo le ha dato il nome di Vicolo dei Balconi.

Abbiamo ricostruito questa pagina da materiale stampa e foto prodotte dal Parco Archeologico di Pompei.

Ringraziamo il Parco Archeologico di Pompei per averci dato il permesso di utilizzare i loro comunicati stampa e le loro foto.

 

Looking east to the junction with Vicolo dei Balconi, (previously known as an unnamed vicolo) on north side of Via di Nola.  
May 2010. Taken from near IX.5.12.

Guardando ad est fino all'incrocio con Vicolo dei Balconi, (precedentemente noto come un vicolo senza nome) sul lato nord di Via di Nola.  
maggio 2010. Preso da vicino IX.5.12.

Looking east to the junction with Vicolo dei Balconi, (previously known as an unnamed vicolo) on north side of Via di Nola.  

May 2010. Taken from near IX.5.12.

 

Guardando ad est fino all'incrocio con Vicolo dei Balconi, (precedentemente noto come un vicolo senza nome) sul lato nord di Via di Nola. 

maggio 2010. Preso da vicino IX.5.12.

 

Vicolo del Centenario. May 2005.
Looking north towards Via di Nola and the Vicolo dei Balconi, (previously an unnamed vicolo) on the opposite side of the Via di Nola. 

Vicolo del Centenario. maggio 2005.
Guardando a nord verso Via di Nola e il Vicolo dei Balconi, (precedentemente un vicolo senza nome) sul lato opposto della Via di Nola.

Vicolo del Centenario. May 2005.

Looking north towards Via di Nola and the Vicolo dei Balconi, (previously an unnamed vicolo) on the opposite side of the Via di Nola.

 

Vicolo del Centenario. maggio 2005.

Guardando a nord verso Via di Nola e il Vicolo dei Balconi, (precedentemente un vicolo senza nome) sul lato opposto della Via di Nola.

 

 

Vicolo dei Balconi, (previously known as an unnamed vicolo) between V.2 and V.3. May 2005. 
Looking north from Via di Nola. 

Vicolo dei Balconi, (precedentemente noto come un vicolo senza nome) tra V.2 e V.3. maggio 2005.
Guardando a nord da Via di Nola.

Vicolo dei Balconi, (previously known as an unnamed vicolo) between V.2 and V.3. May 2005.

Looking north from Via di Nola.

 

Vicolo dei Balconi, (precedentemente noto come un vicolo senza nome) tra V.2 e V.3. maggio 2005.

Guardando a nord da Via di Nola.

 

Vicolo dei Balconi, (previously known as an unnamed vicolo) between V.2 and V.3. March 2009. Looking north from Via di Nola. 

Vicolo dei Balconi, (precedentemente noto come un vicolo senza nome) tra V.2 e V.3. marzo 2009. Guardando a nord da Via di Nola.

Vicolo dei Balconi, (previously known as an unnamed vicolo) between V.2 and V.3. March 2009. Looking north from Via di Nola.

 

Vicolo dei Balconi, (precedentemente noto come un vicolo senza nome) tra V.2 e V.3. marzo 2009. Guardando a nord da Via di Nola.

 

Vicolo dei Balconi

Particularly rich in surprises was the excavation of the northern portion of the previously unnamed vicolo between V.2 and V.3 that skirts on one side the wall of garden (viridarium) of the House of the Silver Wedding.

On the other side have emerged, in good condition, the remains of 4/5 balconies (hence the name Vicolo dei Balconi).

On some balconies were found various amphorae, intact, some of which were probably upturned, as if put out to dry.

The balconies have been preserved because, when they collapsed, the vicolo was already covered with lapilli, onto which the bottom of the balconies “rested".

The Vicolo delle Nozze d’Argento has been excavated at its eastern end and joins with the newly excavated Vicolo dei Balconi.

 

Particolarmente ricco di sorprese è stato lo scavo della porzione settentrionale del Vicolo che costeggia da un lato il muro di cinta del giardino (viridarium) della Casa delle Nozze d’Argento.

Dall’altro lato sono emersi, in buone condizioni, i resti di 4/5 balconi (da cui la denominazione come Vicolo dei Balconi).

Su alcuni balconi sono state rinvenute varie anfore, integre, alcune delle quali probabilmente capovolte, come se messe ad asciugare.

I balconi si sono preservati perché, quando sono crollati, il vicolo era ormai completamente ricoperto di lapilli, su cui il fondo dei balconi si è “appoggiato”.

Il Vicolo delle Nozze d'Argento è stato scavato all'estremità orientale e si unisce al Vicolo dei Balconi appena scavato.

 

Vicolo dei Balconi, under excavation June 2018. 
This previously unnamed vicolo became known as Vicolo dei Balconi because, during the excavations, a number of houses with intact balconies were found at the north end on the east side of the vicolo, in V.3.

Vicolo dei Balconi, in fase di scavo giugno 2018.
Questo vicolo precedentemente senza nome divenne noto come Vicolo dei Balconi perché, durante gli scavi, un certo numero di case con balconi intatti sono stati trovati all'estremità nord sul lato est del vicolo, in V.3.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

Vicolo dei Balconi, under excavation June 2018.

This previously unnamed vicolo became known as Vicolo dei Balconi because, during the excavations, a number of houses with intact balconies were found at the north end on the east side of the vicolo, in V.3.

 

Vicolo dei Balconi, in fase di scavo giugno 2018.

Questo vicolo precedentemente senza nome divenne noto come Vicolo dei Balconi perché, durante gli scavi, un certo numero di case con balconi intatti sono stati trovati all'estremità nord sul lato est del vicolo, in V.3.

 

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

Vicolo dei Balconi, under excavation, June 2018. 
On the left is the garden of V.2.i, on the right is V.3. The vicolo is in the centre with the balcony houses at the far end. 

Vicolo dei Balconi, in fase di scavo, giugno 2018.
Sulla sinistra è il giardino di V.2.i, a destra è V.3. Il vicolo è al centro con le case sul balcone all'estremità.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

Vicolo dei Balconi, under excavation, June 2018.

On the left is the garden of V.2.i, on the right is V.3. The vicolo is in the centre with the balcony houses at the far end.

 

Vicolo dei Balconi, in fase di scavo, giugno 2018.

Sulla sinistra è il giardino di V.2.i, a destra è V.3. Il vicolo è al centro con le case sul balcone all'estremità.

 

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

Vicolo dei Balconi, under excavation, June 2018. 
On the right is V.3 where an intact collapsed roof can be seen.

Vicolo dei Balconi, in fase di scavo, giugno 2018.
Sulla destra si trova V.3 dove si può vedere un tetto crollato intatto.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

Vicolo dei Balconi, under excavation, June 2018.

On the right is V.3 where an intact collapsed roof can be seen.

 

Vicolo dei Balconi, in fase di scavo, giugno 2018.

Sulla destra si trova V.3 dove si può vedere un tetto crollato intatto.

 

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

Vicolo dei Balconi, south end under excavation, June 2018. Looking north from Via di Nola.

Vicolo dei Balconi, estremità sud sotto scavo, giugno 2018. Guardando a nord da Via di Nola.

Vicolo dei Balconi, south end under excavation, June 2018. Looking north from Via di Nola.

 

Vicolo dei Balconi, estremità sud sotto scavo, giugno 2018. Guardando a nord da Via di Nola.

 

Vicolo dei Balconi, south end, June 2018. Looking south to Via di Nola. V.3 is on the left and V.2 on the right.

Vicolo dei Balconi, all'estremità sud, giugno 2018. Guardando a sud per Via di Nola. V.3 è a sinistra e V.2 a destra.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

Vicolo dei Balconi, south end, June 2018. Looking south to Via di Nola. V.3 is on the left and V.2 on the right.

 

Vicolo dei Balconi, all'estremità sud, giugno 2018. Guardando a sud per Via di Nola. V.3 è a sinistra e V.2 a destra.

 

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

Vicolo dei Balconi, (previously known as an unnamed vicolo) between V.2 and V.3. June 2019.
Looking north from Via di Nola, with V.2.20/21 on left, and side wall of V.3.1/2, on right. 

Vicolo dei Balconi, (precedentemente noto come un vicolo senza nome) tra V.2 e V.3. giugno 2019.
Guardando a nord da Via di Nola, con V.2.20/21 a sinistra, e parete laterale di V.3.1/2, a destra.

Photo courtesy of Buzz Ferebee.

Vicolo dei Balconi, (previously known as an unnamed vicolo) between V.2 and V.3. June 2019.

Looking north from Via di Nola, with V.2.20/21 on left, and side wall of V.3.1/2, on right.

 

Vicolo dei Balconi, (precedentemente noto come un vicolo senza nome) tra V.2 e V.3. giugno 2019.

Guardando a nord da Via di Nola, con V.2.20/21 a sinistra, e parete laterale di V.3.1/2, a destra.

 

Photo courtesy of Buzz Ferebee.

 

Vicolo dei Balconi, (previously known as an unnamed vicolo) between V.2 and V.3. June 2019.
Looking north from Via di Nola, detail of vicolo. 

Vicolo dei Balconi, (precedentemente noto come un vicolo senza nome) tra V.2 e V.3. giugno 2019.
Guardando a nord da Via di Nola, dettaglio di vicolo.

Photo courtesy of Buzz Ferebee.

Vicolo dei Balconi, (previously known as an unnamed vicolo) between V.2 and V.3. June 2019.

Looking north from Via di Nola, detail of vicolo.

 

Vicolo dei Balconi, (precedentemente noto come un vicolo senza nome) tra V.2 e V.3. giugno 2019.

Guardando a nord da Via di Nola, dettaglio di vicolo.

 

Photo courtesy of Buzz Ferebee.

 

Vicolo dei Balconi, (previously known as an unnamed vicolo) between V.2 and V.3. June 2019.
Looking north from Via di Nola towards houses on east side of vicolo (the west side of V.3).

Vicolo dei Balconi, (precedentemente noto come un vicolo senza nome) tra V.2 e V.3. giugno 2019.
Guardando a nord da Via di Nola verso case sul lato est del vicolo (il lato ovest del V.3).

Photo courtesy of Buzz Ferebee.

Vicolo dei Balconi, (previously known as an unnamed vicolo) between V.2 and V.3. June 2019.

Looking north from Via di Nola towards houses on east side of vicolo (the west side of V.3).

 

Vicolo dei Balconi, (precedentemente noto come un vicolo senza nome) tra V.2 e V.3. giugno 2019.

Guardando a nord da Via di Nola verso case sul lato est del vicolo (il lato ovest del V.3).

 

Photo courtesy of Buzz Ferebee.

 

Vicolo dei Balconi, north end on the left, is going south alongside the green area of the garden of V.2.i.
In the foreground is the newly excavated Vicolo delle Nozze d’Argento and in front is V.7 under excavation.

Vicolo dei Balconi, all'estremità nord sulla sinistra, sta andando a sud lungo l'area verde del giardino di V.2.i.
In primo piano c'è il Vicolo delle Nozze d’Argento appena scavato e di fronte c'è V.7 in scavo.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

Vicolo dei Balconi, north end on the left, is going south alongside the green area of the garden of V.2.i.

In the foreground is the newly excavated Vicolo delle Nozze d’Argento and in front is V.7 under excavation.

 

Vicolo dei Balconi, all'estremità nord sulla sinistra, sta andando a sud lungo l'area verde del giardino di V.2.i.

In primo piano c'è il Vicolo delle Nozze d’Argento appena scavato e di fronte c'è V.7 in scavo.

 

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

In excavations in 2018 in the Vicolo delle Nozze Argento at north-west corner of junction with the Vicolo dei Balconi, electoral inscriptions were found.

Negli scavi del 2018 nel Vicolo delle Nozze, all'angolo nord-ovest, con il Vicolo dei Balconi, sono state trovate iscrizioni elettorali.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

In excavations in 2018 in the Vicolo delle Nozze Argento at north-west corner of junction with the Vicolo dei Balconi, electoral inscriptions were found.

 

Negli scavi del 2018 nel Vicolo delle Nozze, all'angolo nord-ovest, con il Vicolo dei Balconi, sono state trovate iscrizioni elettorali.

 

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

Vicolo delle Nozze d’Argento. June 2018. Electoral inscriptions at north-west corner of junction with Vicolo dei Balconi.
From the Vicolo dei Balconi it is now possible to look west along the newly excavated part of Vicolo delle Nozze d’Argento and past V.2.i on the left.  
On the north-west corner of junction of Vicolo delle Nozze d’Argento with Vicolo c.d. dei Balconi, in June 2018, three electoral inscriptions were found in a perfect state of preservation.
Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

Vicolo delle Nozze d’Argento. June 2018. Electoral inscriptions at north-west corner of junction with Vicolo dei Balconi.

From the Vicolo dei Balconi it is now possible to look west along the newly excavated part of Vicolo delle Nozze d’Argento and past V.2.i on the left. 

On the north-west corner of junction of Vicolo delle Nozze d’Argento with Vicolo dei Balconi, in June 2018, three electoral inscriptions were found in a perfect state of preservation.

 

Iscrizioni elettorali all'angolo nord-ovest di giunzione con Vicolo dei Balconi.

Dal Vicolo dei Balconi è ora possibile guardare ad ovest lungo la parte appena scavata di Vicolo delle Nozze d'Argento e passato V.2.i sulla sinistra. 

Sull'angolo a ovest di Vicolo delle Nozze d'Argento con il Vicolo dei Balconi, nel giugno 2018, tre iscrizioni elettorali sono state trovate in perfetto stato di conservazione.

 

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

Vicolo delle Nozze Argento, at junction with Vicolo dei Balconi. Three electoral inscriptions at north-west corner of junction.

On the East wall are two inscriptions:

In black above is the inscription

HELVIUM SABINUM
AEDILEM D R P V B O V F

Helvium Sabinum
aedilem d(ignum) r(ei) p(ublicae)
v(irum) b(onum) o(ro) v(os)
f(aciatis)

In red below is the inscription:

ALBVCIVM AED

Electoral inscription on the south wall: 

L ALBVCIVM AED

L(ucium) Albucium aed(ilem). 

The Albucii were probably the owners of the House of the Silver Wedding.
The inscriptions were made on a layer of white paint, perhaps done to cover previous inscriptions and in any case to ensure a clear writing surface for the preserved inscriptions, which refer to the last electoral campaign of Pompeii before 79AD.
Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

Vicolo delle Nozze Argento, at junction with Vicolo dei Balconi. Three electoral inscriptions at north-west corner of junction.

 

On the East wall are two inscriptions:

 

In black above is the inscription

 

HELVIUM SABINUM

AEDILEM D R P V B O V F

 

Helvium Sabinum

aedilem d(ignum) r(ei) p(ublicae)

v(irum) b(onum) o(ro) v(os)

f(aciatis)

 

In red below is the inscription:

 

ALBVCIVM AED

 

Electoral inscription on the south wall:

 

L ALBVCIVM AED

 

L(ucium) Albucium aed(ilem).

 

The Albucii were probably the owners of the House of the Silver Wedding.

The inscriptions were made on a layer of white paint, perhaps done to cover previous inscriptions and in any case to ensure a clear writing surface for the preserved inscriptions, which refer to the last electoral campaign of Pompeii before 79AD.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

Sul lato Nord-Ovest sono state rinvenute, in perfetto stato di conservazioni, tre iscrizioni elettorali.

 

Sulla parete Est:

 

Helvium Sabinum

 

aedilem d(ignum) r(ei) p(ublicae) v(irum) b(onum) o(ro) v(os) f(aciatis)

 

cioè “Vi prego di eleggere Elvio Sabino edile, degno dello stato, uno buono”.

 

sulla parete Sud:

 

L(ucium) Albucium aed(ilem).

Questa ultima iscrizione forse continua in basso, nella zona ancora coperta dai lapilli.

 

Gli Albucii erano probabilmente i proprietari della Casa delle nozze d’argento.

 

Da notare che le iscrizioni sono realizzate su uno strato di pittura bianca, steso forse per coprire scritte precedenti e comunque per assicurare una regolare superficie scrittoria alle scritte conservate, riferibili alle ultime consultazioni elettorali di Pompei prima del 79 d.C.

 

 

Skeleton

 

In 2018 at the intersection of the Vicolo delle Nozze d’Argento with the Vicolo c.d. dei Balconi the headless skeleton of a male victim was found. 
From the first observations, the individual who survived the early stages of the volcanic eruption, ventured in search of escape along the vicolo now filled by a thick blanket of lapilli. 
The body was in fact found at the height of the first floor of the adjacent building, above the lapilli layer. 
He was originally thought to have been killed by a large stone block, possibly a door jamb.
The skull of this man was found later at a lower level than the rest of his body, having been displaced by the collapse of a Bourbon tunnel below. 
The skull itself suggests that he was not, as first thought, crushed to death by the block but rather asphyxiated during the pyroclastic flow that threw him backwards.
He had with him at least 20 silver and 2 bronze coins, contained in a small purse. 
Between the ribs were found the first three coins, and gradually, on removing the remains of the victim, now transferred to the Laboratory of applied research of the archaeological Park of Pompeii, for the continuation of investigations, the remainder were found.
At first glance there would seem to be at least 20 silver denarii and two bronze asses with a nominal value of eighty sesterces and a half. 
Such a quantity of coins could at that time guarantee the maintenance of a family of three for 14 to 16 days.
The coins have a very varied chronology. It was possible to examine 15 coins, for the most Republican, starting from mid-2nd century BC.
One of the later Republican coins, is a Legionary Denarius of Mark Antony, common in Pompeii, with the indication of the XXI legion. 
Among the few identified imperial coins, a probable denarius of Octavian Augustus and two denarii of Vespasian.
Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

In 2018 at the intersection of the Vicolo delle Nozze d’Argento with the Vicolo dei Balconi the headless skeleton of a male victim was found.

From the first observations, the individual who survived the early stages of the volcanic eruption, ventured in search of escape along the vicolo now filled by a thick blanket of lapilli.

The body was in fact found at the height of the first floor of the adjacent building, above the lapilli layer.

He was originally thought to have been killed by a large stone block, possibly a door jamb.

The skull of this man was found later at a lower level than the rest of his body, having been displaced by the collapse of a Bourbon tunnel below.

The skull itself suggests that he was not, as first thought, crushed to death by the block but rather asphyxiated during the pyroclastic flow that threw him backwards.

He had with him at least 20 silver and 2 bronze coins, contained in a small purse.

Between the ribs were found the first three coins, and gradually, on removing the remains of the victim, now transferred to the Laboratory of applied research of the archaeological Park of Pompeii, for the continuation of investigations, the remainder were found.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

Nel 2018 all'incrocio del Vicolo delle Nozze d'Argento con il Vicolo dei Balconi è stato trovato lo scheletro senza testa di una vittima maschile.

Dalle prime osservazioni, risulta che l’individuo sopravvissuto alle prime fasi dell’eruzione vulcanica, si sia avventurato in cerca di salvezza lungo il vicolo ormai invaso dalla spessa coltre di lapilli.

Il corpo è stato infatti rinvenuto all’altezza del primo piano dell’edificio adiacente, ovvero al di sopra dello strato di lapilli.

Qui è stato investito dalla fitta e densa nube piroclastica che lo ha sbalzato all’indietro.

Un imponente blocco in pietra (forse uno stipite), trascinato con violenza dalla nube, lo ha colpito nella porzione superiore, schiacciando la parte alta del torace e il capo.

L’individuo stringeva al petto almeno 20 monete d’argento e 2 in bronzo, contenute in una piccola borsetta.

Tra le costole del torace erano difatti dapprima emerse 3 monete, via via, rimuovendo i resti della vittima, ora trasferiti al Laboratorio di ricerche applicate del Parco archeologico di Pompei, per il prosieguo delle indagini, è venuto fuori il prezioso bottino.

 

Vicolo delle Nozze d’Argento with the Vicolo dei Balconi intersection. Leather pouch containing coins found under Pompeii skeleton.
At first examination there would seem to be at least 20 silver denarii and two bronze asses with a nominal value of eighty sesterces and a half. 
Such a quantity of coins could at that time guarantee the maintenance of a family of three for 14 to 16 days.
The coins have a very varied chronology. It was possible to examine 15 coins, for the most Republican, starting from mid-2nd century BC.
One of the later Republican coins, is a Legionary Denarius of Mark Antony, common in Pompeii, with the indication of the XXI legion. 
Among the few identified imperial coins, a probable denarius of Octavian Augustus and two denarii of Vespasian.
Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

Vicolo delle Nozze d’Argento with the Vicolo dei Balconi intersection. Leather pouch containing coins found under Pompeii skeleton.

At first examination there would seem to be at least 20 silver denarii and two bronze asses with a nominal value of eighty sesterces and a half.

Such a quantity of coins could at that time guarantee the maintenance of a family of three for 14 to 16 days.

The coins have a very varied chronology. It was possible to examine 15 coins, for the most Republican, starting from mid-2nd century BC.

One of the later Republican coins, is a Legionary Denarius of Mark Antony, common in Pompeii, with the indication of the XXI legion.

Among the few identified imperial coins, a probable denarius of Octavian Augustus and two denarii of Vespasian.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

Vicolo delle Nozze d'Argento con l'incrocio di Vicolo dei Balconi. Borsa in pelle contenente monete trovate sotto lo scheletro di Pompei.

Ad un primo esame sembrerebbe trattarsi di almeno 20 denari d’argento e due assi in bronzo per un valore nominale di ottanta sesterzi e mezzo.

Una tale quantità di monete poteva all’epoca garantire il mantenimento di una famiglia di tre persone per 14, 16 giorni.

Le monete hanno cronologia molto varia. È stato possibile esaminare 15 monete, per la maggior parte repubblicane, a partire dalla metà del II secolo a.C.

Una delle monete repubblicane più tarde è un denario legionario di Marco Antonio, comune a Pompei, con l’indicazione della XXI legio.

Tra le poche monete imperiali individuate, un probabile denario di Ottaviano Augusto e due denari di Vespasiano.

 

Other finds

 

Layers of electoral inscriptions

 

Vicolo dei balconi. Electoral inscriptions with information about different years of electoral propaganda. 
Note the name of candidates superimposed on each other.

Vicolo dei balconi. Iscrizioni elettorali con informazioni sui diversi anni di propaganda elettorale.
Si noti il nome dei candidati sovrapposti l'uno all'altro.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

Vicolo dei balconi. Electoral inscriptions with information about different years of electoral propaganda.

Note the name of candidates superimposed on each other.

 

Vicolo dei balconi. Iscrizioni elettorali con informazioni sui diversi anni di propaganda elettorale.

Si noti il nome dei candidati sovrapposti l'uno all'altro.

 

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

Wall with phallus and inscription

A wall was found with a terracotta plaque, in the form of a phallus, under which was an electoral inscription.

Un muro è stato trovato con una targa di terracotta, a forma di fallo, sotto il quale c’era un'iscrizione elettorale.

 

Vicolo dei Balconi, under excavation, June 2018. Wall with terracotta phallus plaque. 

Vicolo dei Balconi, in fase di scavo, giugno 2018. Parete con placca fallo di terracotta.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

Vicolo dei Balconi, under excavation, June 2018. Wall with terracotta phallus plaque.

 

Vicolo dei Balconi, in fase di scavo, giugno 2018. Parete con placca fallo di terracotta.

 

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

Vicolo dei Balconi, under excavation, June 2018. Wall with terracotta phallus plaque and electoral inscription to Caprasium. 

Vicolo dei Balconi, in fase di scavo, giugno 2018. Muro con targa fallo di terracotta e iscrizione elettorale a Caprasium.

Photograph © of Parco Archeologico di Pompei.

Vicolo dei Balconi, under excavation, June 2018. Wall with terracotta phallus plaque and electoral inscription to Caprasium.

 

Vicolo dei Balconi, in fase di scavo, giugno 2018. Muro con targa fallo di terracotta e iscrizione elettorale a Caprasium.

 

Photograph © of Parco Archeologico di Pompei.

 

New entrance in Vicolo delle Nozze Argento

Just past the Vicolo dei Balconi in the Vicolo delle Nozze Argento is a new entrance V.7.8 with the impression of doors clearly seen in the ash.

Appena passato il Vicolo dei Balconi nel Vicolo delle Nozze Argento è un nuovo ingresso V.7.8 con l'impressione di porte chiaramente visto nella cenere.

 

Vicolo c.d. dei Balconi, at north-west corner of junction with Vicolo delle Nozze Argento. June 2018. 
Last entrance to the east on the north side of Vicolo delle Nozze Argento with impression of doors in the ash and electoral inscription. 
Photograph courtesy of Parco Archeologico di Pompei.

Vicolo delle Nozze Argento by north-west corner of junction with Vicolo dei Balconi. June 2018.

In the Vicolo delle Nozze Argento just before the Vicolo dei Balconi is a new entrance V.7.8 with the impression of doors clearly seen in the ash.

To the east of the entrance on the north side of the Vicolo delle Nozze Argento is an electoral inscription L ALBVCIVM AED.

See our V.7.8 page.

 

Vicolo delle Nozze Argento dall'angolo nord-ovest dell'incrocio con Vicolo dei Balconi. giugno 2018.

Nel Vicolo delle Nozze Argento poco prima del Vicolo dei Balconi è un nuovo ingresso V.7.8 con l'impressione di porte chiaramente visto nella cenere.

A est dell'ingresso sul lato nord di Vicolo delle Nozze Argento c'è un'iscrizione elettorale L ALBVCIVM AED.

Vedi la nostra pagina V.7.8.

 

Photograph © of Parco Archeologico di Pompei.

 

Thermopolium at crossroads

A richly decorated Thermopolium emerged in the open space which acts as a crossroads between Vicolo delle Nozze d’Argento and Vicolo dei Balconi.

 

Un Thermopolium riccamente decorato è emerso nello slargo che fa da incrocio tra ii vicolo delle Nozze d'argento e ii vicolo dei Balconi, ormai interamente portato in luce nel cantiere di scavo.

 

V.3 Pompeii. March 2019. The richly decorated Thermopolium in the open space which acts as a crossroads between Vicolo delle Nozze d’Argento and Vicolo dei Balconi. 
On one side, the decorations on the counter depict the beautiful figure of a Nereid on horseback in a marine environment.
On the other is most probably the illustration of the business conducted in the shop, almost as if it were a shop sign. 

V.3 Pompei. Marzo 2019. Termopolio all'incrocio tra il Vicolo delle Nozze d'Argento e il Vicolo dei Balconi.
Le decorazioni del bancone raffigurano su un lato, una bella figura di Nereide su cavallo in ambiente marina e dall'altro l'illustrazione, molto probabilmente, dell'attività stessa che si svolgeva nella bottega, quasi come un'insegna commerciale. 

Photograph © of Parco Archeologico di Pompei.

V.3 Pompeii. March 2019. The richly decorated Thermopolium in the open space which acts as a crossroads between Vicolo delle Nozze d’Argento and Vicolo dei Balconi.

On one side, the decorations on the counter depict the beautiful figure of a Nereid on horseback in a marine environment.

On the other is most probably the illustration of the business conducted in the shop, almost as if it were a shop sign.

 

V.3 Pompei. Marzo 2019. Termopolio all'incrocio tra il Vicolo delle Nozze d'Argento e il Vicolo dei Balconi.

Le decorazioni del bancone raffigurano su un lato, una bella figura di Nereide su cavallo in ambiente marina e dall'altro l'illustrazione, molto probabilmente, dell'attività stessa che si svolgeva nella bottega, quasi come un'insegna commerciale.

 

Photograph © of Parco Archeologico di Pompei.

 

V.3 Pompeii. March 2019. Thermopolium at the crossroads between Vicolo delle Nozze d’Argento and Vicolo dei Balconi. 
The discovery of amphorae located in front of the counter at the moment of excavation reflected the painted image on the counter exactly.

V.3 Pompei. Marzo 2019. Thermopolium all'incrocio tra Vicolo delle Nozze d'Argento e Vicolo dei Balconi.
La scoperta di anfore situate di fronte al bancone al momento dello scavo rifletteva esattamente l'immagine dipinta sul bancone.  

Photograph © of Parco Archeologico di Pompei.

V.3 Pompeii. March 2019. Thermopolium at the crossroads between Vicolo delle Nozze d’Argento and Vicolo dei Balconi.

The discovery of amphorae located in front of the counter at the moment of excavation reflected the painted image on the counter exactly.

 

V.3 Pompei. Marzo 2019. Thermopolium all'incrocio tra Vicolo delle Nozze d'Argento e Vicolo dei Balconi.

La scoperta di anfore situate di fronte al bancone al momento dello scavo rifletteva esattamente l'immagine dipinta sul bancone. 

 

Photograph © of Parco Archeologico di Pompei.

 

V.3 Pompei. Marzo 2019. Termopolio all'incrocio tra il Vicolo delle Nozze d'Argento e il Vicolo dei Balconi.

 

 

See our separate page for more photographs.

 

Vedi la nostra pagina separata fo più fotografie.

 

The Fresco of the Fighting Gladiators

L'affresco dei gladiatori combattenti

 

New discovery in the Regio V: 11th October 2019.

Nuova scoperta nel Regio V: 11 ottobre 2019.

 

Two gladiators at the end of the fight, one wins the other succumbs.
The fresco of about 1.12 meters x 1.5 meters, found in a room behind the widening of the intersection of the Vicolo dei Balconi and the Vicolo delle Nozze D’Argento, has a trapezoidal shape, as it was located in the basement, perhaps of a shop. Above the painting we can see the imprint of the wooden staircase. 

It is very likely that this place was frequented by gladiators, it is in the Regio V, not far from the caserma dei gladiatori from where, among other things, come the highest number of graffiti inscriptions related to their world. In this gladiatorial fresco of a Murmillo and a Thracian, of particular interest is the extremely realistic representation of the wounds, such as that on the wrist and chest of the succumbing gladiator, which let out the blood that also bathes the legs.  We don't know what the final outcome of this fight was. You could die or have grace. In this case there is a singular gesture that the wounded Thracian makes with the hand, perhaps, to plead for salvation; it is the gesture of ad locutia, usually made by the emperor or the general to grant grace.

Due gladiatori al termine del combattimento, l’uno vince l’altro soccombe
L’affresco di circa 1,12 mt x 1,5mt, rinvenuto in un ambiente alle spalle dello slargo di incrocio tra il Vicolo dei Balconi e il vicolo delle Nozze d’Argento, ha forma trapezoidale, in quanto era collocato nel sottoscala, forse di una bottega. Si intravede al di sopra della pittura, l’impronta della scala lignea.

E’ molto probabile che questo luogo fosse frequentato da gladiatori. Siamo nella Regio V, non lontani dalla caserma dei gladiatori da dove, tra l’altro, provengono il numero più alto di iscrizioni graffite riferite a questo mondo. In questo affresco di un Mirmillone e un Trace, di particolare interesse è la rappresentazione estremamente realistica delle ferite, come quella al polso e al petto del gladiatore soccombente, che lascia fuoriuscire il sangue e bagna i gambali.  Non sappiamo quale fosse l’esito finale di questo combattimento. Si poteva morire o avere la grazia. In questo caso c’è un gesto singolare che il trace ferito fa con la mano, forse, per implorare salvezza; è il gesto di ad locutia, abitualmente fatto dall’imperatore o dal generale per concedere la grazia.
http://pompeiisites.org/comunicati/laffresco-dei-gladiatori-combattenti-nuova-scoperta-nella-regio-v/

Two gladiators at the end of the fight, one wins the other succumbs.

The fresco of about 1.12 meters x 1.5 meters, found in a room behind the widening of the intersection of the Vicolo dei Balconi and the Vicolo delle Nozze D’Argento, has a trapezoidal shape, as it was located in the basement, perhaps of a shop. Above the painting we can see the imprint of the wooden staircase.

 

It is very likely that this place was frequented by gladiators, it is in the Regio V, not far from the caserma dei gladiatori from where, among other things, come the highest number of graffiti inscriptions related to their world. In this gladiatorial fresco of a Murmillo and a Thracian, of particular interest is the extremely realistic representation of the wounds, such as that on the wrist and chest of the succumbing gladiator, which let out the blood that also bathes the legs.  We don't know what the final outcome of this fight was. You could die or have grace. In this case there is a singular gesture that the wounded Thracian makes with the hand, perhaps, to plead for salvation; it is the gesture of ad locutia, usually made by the emperor or the general to grant grace.

 

Due gladiatori al termine del combattimento, l’uno vince l’altro soccombe

L’affresco di circa 1,12 mt x 1,5mt, rinvenuto in un ambiente alle spalle dello slargo di incrocio tra il Vicolo dei Balconi e il vicolo delle Nozze d’Argento, ha forma trapezoidale, in quanto era collocato nel sottoscala, forse di una bottega. Si intravede al di sopra della pittura, l’impronta della scala lignea.

 

E’ molto probabile che questo luogo fosse frequentato da gladiatori. Siamo nella Regio V, non lontani dalla caserma dei gladiatori da dove, tra l’altro, provengono il numero più alto di iscrizioni graffite riferite a questo mondo. In questo affresco di un Mirmillone e un Trace, di particolare interesse è la rappresentazione estremamente realistica delle ferite, come quella al polso e al petto del gladiatore soccombente, che lascia fuoriuscire il sangue e bagna i gambali.  Non sappiamo quale fosse l’esito finale di questo combattimento. Si poteva morire o avere la grazia. In questo caso c’è un gesto singolare che il trace ferito fa con la mano, forse, per implorare salvezza; è il gesto di ad locutia, abitualmente fatto dall’imperatore o dal generale per concedere la grazia.

http://pompeiisites.org/comunicati/laffresco-dei-gladiatori-combattenti-nuova-scoperta-nella-regio-v/

 

Room behind the widening of the intersection of the Vicolo dei Balconi and the Vicolo delle Nozze D’Argento 
The discovery environment is only partially brought to light - on one side emerges another small portion of fresco that reveals the presence of another figure
L’ambiente di rinvenimento è solo parzialmente portato in luce - su un lato emerge un'altra piccola porzione di affresco che rivela la presenza di un’altra figura.
http://pompeiisites.org/comunicati/laffresco-dei-gladiatori-combattenti-nuova-scoperta-nella-regio-v/

Room behind the widening of the intersection of the Vicolo dei Balconi and the Vicolo delle Nozze D’Argento

The discovery environment is only partially brought to light - on one side emerges another small portion of fresco that reveals the presence of another figure

L’ambiente di rinvenimento è solo parzialmente portato in luce - su un lato emerge un'altra piccola porzione di affresco che rivela la presenza di un’altra figura.

http://pompeiisites.org/comunicati/laffresco-dei-gladiatori-combattenti-nuova-scoperta-nella-regio-v/

 

See our separate page for more photographs.

 

Vedi la nostra pagina separata fo più fotografie.

 

 

Vedi PAP: Proseguono-le-scoperte-sul-cantiere-della-regio-v

See PAP: Discoveries-continue-at-the-regio-v-site

 

See MiBAC report of finds and photos

 

Links to photos of the Vicolo dei Balconi

Parco Archeologico di Pompei

Election posters on the walls of the Vicolo dei Balconi

Elections posters under excavation on the north-west corner of the Vicolo dei Balconi

Elections posters on the north-west corner of the Vicolo dei Balconi

Elections posters on the east wall of north-west corner of the Vicolo dei Balconi

Elections posters on the south wall of north-west corner of the Vicolo dei Balconi

Excavation south to north along Vicolo dei Balconi

Excavations at north end of Vicolo dei Balconi

Street plaque with phallus with painted inscription underneath

Shop entrance with preserved impression of the wooden door

The thermopolium of Regio V

L’affresco dei gladiatori combattenti nuova scoperta nella regio v

 

The Archaeology News Network

Alley of balconies uncovered at Pompeii

Pompeii: New find shows man crushed trying to flee eruption

 

erreemmenews.it

Scavi-di-Pompei-riemerge-il-vicolo-dei-balconi

 

ANSA.it

A-pompei-torna-alla-luce-il-vicolo-dei-balconi

 

 

 

 

 

 

 

The low resolution pictures on this site are copyright © of Jackie and Bob Dunn and MAY NOT IN ANY CIRCUMSTANCES BE USED FOR GAIN OR REWARD COMMERCIALLY. On concession of the Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Parco Archeologico di Pompei. It is declared that no reproduction or duplication can be considered legitimate without the written authorization of the Parco Archeologico di Pompei.

Le immagini fotografiche a bassa risoluzione pubblicate su questo web site sono copyright © di Jackie e Bob Dunn E NON POSSONO ESSERE UTILIZZATE, IN ALCUNA CIRCOSTANZA, PER GUADAGNO O RICOMPENSA COMMERCIALMENTE. Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Parco Archeologico di Pompei. Si comunica che nessun riproduzione o duplicazione può considerarsi legittimo senza l'autorizzazione scritta del Parco Archeologico di Pompei.

Ultimo aggiornamento - Last updated: 11-Dec-2019 16:27